gli usi e i benefici dello zenzero in polvere

ZENZERO IN POLVERE: USI E BENEFICI

ALLA SCOPERTA DELLE PROPRIETA’ DELLA POLVERE DI GINGER

Amatissima e largamente utilizzata in tutto il continente asiatico da centinaia di anni, la pianta dello zenzero è entrata nel regime alimentare dell’Occidente solo da qualche decennio. Ciò che viene usato a scopo nutritivo è la radice o rizoma: duro e carnoso, di colore giallo all’interno, mentre l’esterno è ricoperto da membrana quasi legnosa marrone chiaro. Dalla radice poi si sviluppa la pianta con un fusto verde, le foglie lunghe, di altezza variabile. Se raggiunge la fioritura si potranno ammirare dei bellissimi fiori colorati di forma ovale. Viene apprezzata anche come pianta decorativa, ma a noi interessa lo zenzero soprattutto in quanto alimento dai grandi poteri curativi e preventivi.

Si utilizza lo zenzero in modo particolare come spezia, quindi per aromatizzare e dare sapore a ogni tipo di pietanza. E se al dilettevole uniamo anche l’utile scopriremo che questa preziosa radice è considerata un integratore alimentare potente e decisamente utile a tutti noi. Essa, infatti, contiene delle sostanze che possono essere definite addirittura ‘medicinali’ poiché aiutano a guarire, nel senso letterale del termine, molti disturbi comuni di cui, quasi, l’80% della popolazione soffre.

PRENDERSI CURA DI SE’

Partiamo con un problema davvero comune: la cattiva digestione. Lo stomaco, così come l’intestino, sono un po’ la cartina tornasole del nostro stato di salute. Quando l’apparato digestivo non funziona, o funziona in modo scorretto, abbiamo tutta una serie di problemi che si ripercuotono sul corpo in generale e sulla mente. Se digeriamo male ci sentiamo stanchi, appesantiti, gonfi, possiamo soffrire di alitosi, accumuliamo grassi che possono generare problemi di sovrappeso con tutto ciò che ne consegue, e siamo di cattivo umore. Se ti riconosci nei sintomi appena descritti, sappi che lo zenzero in polvere può costituire una soluzione a tutto ciò e a molto altro ancora.

La radice asiatica crea, infatti, una sorta di pellicola all’interno delle pareti dello stomaco e dell’intestino. Tale pellicola protegge l’intero apparato digestivo e fa in modo che stomaco e intestino svolgano le loro funzioni al cento per cento. Così facendo il metabolismo aumenta, non si creano accumuli di grasso, il corpo è in salute poiché non rimangono tossine e scorie che affaticano gli organi interni e di conseguenza noi stessi, il sangue è più pulito e anche l’apparato circolatorio lavora meglio, le cellule possono resistere meglio all’ossidazione naturale e noi sostanzialmente ci sentiamo bene e in perfetta forma.

Da ciò possiamo dedurre che lo zenzero abbia, quindi, un effetto dimagrante, disintossicante e stimolante per corpo e mente. Il suo essere detox è dato pure dal fatto che quando noi ingeriamo la radice, sia fresca che essiccata, aumentiamo la nostra temperatura interna e favoriamo la sudorazione che a sua volta purifica i pori e la pelle.

È considerato un efficiente ed efficace antiossidante e un aiuto al quanto valido per contrastare i radicali liberi. Oggi giorno si sente tanto parlare di radicali liberi, ma la maggior parte delle persone non conosce o non sa di cosa si tratta. È bene quindi fare un po’ di chiarezza in merito. Le cellule del corpo non sono immortali, ma sono soggette a un processo di invecchiamento che le fa ossidare e su questo non possiamo farci niente. Ci sono, però, dei fattori esterni, ad esempio l’aria inquinata con cui abbiamo a che fare soprattutto nelle grandi metropoli oppure dei cibi non naturali ma soggetti a raffinazioni e lavorazioni pesanti, che accelerano il processo dell’ossidazione. Ossia le cellule si contagiano a vicenda e invecchiano in tempi brevi. A ciò possiamo porre un rimedio alimentandoci con i cosiddetti cibi antiossidanti. Tra questi c’è appunto lo zenzero.

Oltre a questo, il ginger aiuta il nostro corpo a combattere le infezioni e i virus. Con l’avvicinarsi dell’inverno le difese immunitarie di ognuno di noi tendono ad abbassarsi. Sarebbe una buona prassi prevenire tutto ciò facendo incetta di vitamine, soprattutto dell’acido ascorbico, che altro non è che la famosa vitamina C contenuta in modo particolare negli agrumi. Anche lo zenzero è una fonte ricca di tale sostanza. Si pensi che in 100 g di ginger fresco sono presenti 5 mg di vitamina C. Assumendo sottoforma di tisana lo zenzero in polvere assieme ad altri importanti alimenti (come limoni, arance, echinacea, timo, aglio, cannella) siamo in grado di fornire al nostro corpo le difese necessarie a evitare i malanni stagionali. E nel caso estremo in cui ci prendiamo un brutto raffreddore, magari con la gola in fiamme e la tosse grassa, grazie al ginger possiamo curarci senza dove abusare di medicinali: la natura è sempre il rimedio più opportuno!